Attendere prego...

Archivio News

"RAINY SUNSET - MEMORIES FROM A PICTURE" : il DUO IMBESI ZANGARĀ SI RACCONTA

 News pubblicata il 27/01/2022
Buone nuove sul fronte della musica classica: Rainy Sunset - Memories from a picture è il nuovo singolo in uscita oggi del Duo Imbesi Zangarà, musicisti e maestri di musica classica.Il brano è disponibile su tutte le piattaforme di streaming.Carmelo Imbesi e Carmen Zangarà sono una coppia nella vita e nell'arte. Nel 2010 hanno dato vita al Duo Imbesi Zangarà prendendo parte a una serie di festival e stagioni concertistiche in Italia e in Europa, collaborando anche a diverse opere liriche e spettacoli teatrali sia come autori che come esecutori delle musiche di scena. Solo per citare i più recenti, li troviamo nel monologo "Novecento" di A. Baricco e nel "Gabbiano Jonathan Livingston" di R.Bach, entrambi con la regia di Ivan Bertolami.
La coppia non si attiene solo al linguaggio della musica classica ma spazia anche al jazz, neoclassical e alla world music, con artisti del calibro di Peppe Servillo, Mario Incudine e del Coro Lirico Siciliano.
Il Duo Imbesi Zangarà debutta oggi dunque con il primo inedito “Rainy Sunset - Memories from a picture” distribuito dall'etichetta torinese INRI Classic, branca strumentale del network Metatron srl nata dalla collaborazione con Warner Music Italy.Il brano è capace di scolpirsi fin da subito nell'animo dell'ascoltatore. A fare da protagoniste assolute sono le due chitarre di Carmelo Imbesi e Carmen Zangarà per uno stile che va dal neoclassical alla colonna sonora.L'intenzione dei due artisti è trasportare i fruitori di questo brano inedito nella meraviglia dei tramonti delle terre siciliane, così come hanno descritto gli stessi autori:"Diventi i colori del sole che si sciolgono nell'acqua, un'isola in lontananza, i riflessi di luce nelle nuvole, il profumo delle pietre coperte di sale e il mormorio delle onde che si trasformano in spuma.Quel gabbiano che segui con lo sguardo, lui che può volare, diventa ciò che desideri in quell'istante.Volevamo portare tutto questo dentro il suono delle nostre chitarre"
A Carmelo fa eco Carmen:"Ecco come nasce Rainy Sunset. Un'atmosfera distesa, di musica che vuole dipingere, che porta con sé serenità e saudade. Un tappeto di suoni su cui cantano le emozioni di quegli attimi".
Le opere e arrangiamenti del Duo Imbesi Zangarà sono pubblicati da Da Vinci Edition e JK Mertz Edition.
In occasione di questo primo singolo, noi di Cheyenne Radio Sound abbiamo chiesto un po’ di curiosità di vita e musica, in questa intervista doppia
 
 
Quando e come è avvenuto questo incontro, prima umano e poi artistico?
 
[ Carmelo] Ci incontrammo la prima volta il 12 Dicembre 2010 in Conservatorio .Due studenti entrambiassistenti alla cattedra di Chitarra. Il direttore ci invitó a tenere un concerto dieci giorni dopo. Così il 22 Dicembre le nostre chitarre sono andate in scena insieme per la prima volta e da quel momento non ci siamo mai fermati.
[ Carmen ] Lauree, Corsi di Perfezionamento, Master, Riconoscimenti, Insegnamento. Sempre insieme.Vittorie e Fallimenti, belle e brutte esperienze: le seconde necessarie e vitali, non ci hanno mai spaventano.Insieme non abbiamo mai avuto paura di cadere.Ed oggi.... siamo una famiglia.
 
Amore e musica: un connubio romantico, ma sono tutte rose e fiori? ci raccontate un aneddoto spinoso, anche divertente del vostro percorso professionale che si fonde con il vostro progetto di vita?
 
[ Carmen] Ti dirò, siamo molto in sintonia su tutto e rispettiamo molto le nostre identità. Più che litigare ci prendiamo in giro quando ci sono dei contrasti e tutto si trasforma in una bella risata.
[ Carmelo ] L’unica cosa su cui siamo maggiormente severi l’un con l’altro è proprio la musica. Suonare insieme per noi è estremamente naturale ma a volte la visione che abbiamo sulle scelte interpretative e musicali è diversa e deve trovare la quadra e … un po’ ci vuole. E poi sulla disciplina nello studio.
[ Carmen ] Carmelo è molto metodico sul lavoro, io sono un po’ più elastica. Ma è un connubio che funziona. Entrambi abbiamo bisogno di qualcuno che ci riporti con i piedi per terra e stemperi gli eccessi del troppo studio o del poco.
 
Il comparto musica/ spettacoli nel nostro Paese sembra essere davvero messo in ginocchio dal momento storico e dalle scelte politiche. Come state vivendo da musicisti questo periodo così difficile?
[ Carmelo ] La verità è che Il comparto musica/spettacolo, soprattutto il nostro, quello della Musica Classica, non se la passava bene neanche prima. E’un settore che vive su equilibri precari, su meccanismi dimercato non sempre ben definiti e dove una Laurea in Conservatorio ha ancora un significato moltorelativo ai fini professionali. La situazione attuale ha solo dato il colpo di grazia.
[ Carmen ] Si vive giornalmente, e su quegli aspetti della professione che spesso sono trascurati per via dei live e dell’insegnamento. Noi, ad esempio, ci siamo molto dedicati alle produzioni discografiche, alleedizioni e a comporre nuove musiche. Non abbiamo abbracciato l’idea dei concerti in streaming ( non cipiacciono) e abbiamo anche rifiutato certe proposte di concerti poco gratificanti. Sarà pure un momentodifficile, ma se tieni un concerto devi farlo con uno stato d’animo di soddisfazione e di appagamento.
 
L’insegnamento e le nuove generazioni. Come sono gli allievi di oggi e quindi i musicisti di domani?
 
[ Carmen ] E' tutto molto diverso rispetto a quando studiavamo noi. I colleghi con qualche anno in più spesso lamentano la profonda differenza nella qualità e nella quantità di impegno che mettono gli studenti.Hanno ragione, in parte. I credo che certi sistemi di insegnamento vadano un po’ cambiati, aggiornati,messi in linea con una generazione che ha tutto a portata di click.
[ Carmelo ] L’invito che spesso facciamo agli studenti è quello di utilizzare lo smartphone per nutrirsi di cosebelle, di ascolti che abbiano un senso, di ricerche che li portano ad una crescita interiore. Oggi il mondo e ilmercato della musica è molto cambiato e possono trovare dei modi di raccontarsi anche inediti, ma questo può venire solo a condizione a una condizione: capire che l’arte serve a portare messaggi importanti nel mondo e non a raccogliere like sui social.
[ Carmen ] I musicisti del domani saranno quelli che sapranno tradurre in musica delle cose importanti.
Diversamente poseranno lo strumento appena si abbassa un po'; l'entusiasmo
 
Rainy Sunset Memories froma a picture, il vostro debutto discografico per etichetta INRI Classic, parlateci un po' di questo nuovo brano.
[ Carmelo ] Parallelamente al nostro percorso di interpreti, ci siamo sempre dedicati alla composizione e agli arrangiamenti, soprattutto per il teatro. Inviammo all' etichetta INRI Classic alcune nostra musiche dal taglio contemporaneo, con delle atmosfere molto dissonanti e noir. Piacque molto il nostro modo di suonare, ma serviva una musica armonicamente più distesa, dal gusto neoclassical.
[ Carmen ] Così ascoltammo diversi autori di questo genere che sta segnando una nuova frontiera nella scrittura della musica classica contemporanea. Di fatto, è la musica descrittiva che abbiamo sempre scritto per gli spettacoli teatrali e che noi adoriamo, proprio perchè strettamente legata ad una “visione” ad una scena ad un quadro.
[ Carmelo ] Siamo partiti da una delle cose più incantevoli che offre la nostra terra: il tramonto. Volevamo descrivere il mormorio dell'acqua, i colori del sole che si sciolgono nelle onde e quella dimensione di bellezza che ti rapisce. Abbiamo scelto un tramonto piovoso e l'abbiamo tradotto in musica.
[ Carmen ] Questo è Rainy Sunset. Il meraviglioso scatto del nostro amico Nicola Vaiana che è divenuto la nostra cover. Ed è lo stesso identico tramonto che abbiamo
 
Cenni biografici
 
Entrambi sono docenti presso diversi Conservatori italiani dal 2010 e presso il Conservatorio V.Bellini di Caltanissetta dal 2021. Hanno fondato nel 2013, l'Accademia Chitarristica J.K. Mertz a Barcellona P.G. dove tengono regolarmente corsi di perfezionamento post-lauream e ospitano i corsi Erasmus+.
Sono dei life-coaches certificati presso NLP Society of Richard Bundler (USA) e specializzati nel coaching dedicato ai musicisti.
 
 
Diversi compositori hanno dedicato al loro duo nuove opere per chitarra ed esecuzioni di world premiere.
 
Fra gli album pubblicati: Francesco da Milano Complete Duets, Noir Love: Takemitsu for Guitar Duo, Nuovo Cinema Paradiso (Ep), Storie Dipinte: Improvvisi per due Chitarre e i singoli Pomelie Miniatura per due Chitarre e Mi Virgen de Guadalupe in omaggio alla Vergine miracolosa messicana. Queste due opere sono state dedicate dal compositore Carlo F. Defranceschi al loro duo e Mi Virgen de Guadalupe vede Carmen anche nella veste di cantante.