Attendere prego...

Archivio News

Kim Dotcom, ancora lui: quasi pronto Megabox, servizio 'artist-to-fan'

 News pubblicata il 28/09/2012
 Ancora e sempre lui: a poche ore dall'annuncio del prossimo ritorno in funzione di MegaUpload, il servizio di file-hosting chiuso a gennaio su iniziativa del governo statunitense, Kim Dotcom ha pubblicato in rete alcuni filmati che proclamano come "coming soon", imminente, il lancio di Megabox, la piattaforma "direct-to-fan" da lui anticipata lo scorso mese di giugno e che dovrebbe permettere agli artisti di vendere direttamente musica al pubblico (trattenendo il  90 per cento dell'incasso) mantenendo il pieno controllo sul loro lavoro (ma anche, sembra, di diffondere musica gratuitamente incassando una quota degli introiti pubblicitari).  
 
Nel caso di MegaUpload fece scalpore l' endorsement di artisti di grido della comunità hip hop e r&b americana come will.i.am, Kanye West, P. Diddy, Snoop Dogg e Alicia Keys (accanto ad attori come Will Smith e campioni dello sport come la tennista Serena Williams), che in un video tessevano le lodi del cyberlocker dichiarandosene utenti assidui e appassionati. Stavolta i filmati apparsi su YouTube sono più di uno: un breve promo a cartoni animati, un video sul "making of" che vede armeggiare al computer uno staff di giovani sviluppatori e un altro clip che indica come artisti "in esclusiva" per il servizio Black Keys, Rusko, Two Fingers e will.i.am (non si sa se consapevoli o no dell'iniziativa).
Libero su cauzione in Nuova Zelanda e in attesa di sapere (a marzo) se la richiesta di estradizione avanzata dagli Stati Uniti sarà accettata, Kim Dotcom ha intanto ricevuto le scuse del governo neozelandese dopo che un'indagine aveva appurato che i servizi segreti dello stato australe lo avevano illegalmente spiato e tenuto sotto controllo. Nei giorni scorsi l'imprenditore ha ricevuto la visita di diverse personalità tra cui Steve Wozniak, cofondatore della Apple.