Attendere prego...

Archivio News

Jim Jarmusch, nuovo album con Jozef Van Wissem

 News pubblicata il 28/09/2012
 Si aggiunge un nuovo capitolo alla collana che la Sacred Bones Records ha dedicato alla collaborazione tra musicisti e cineasti: dopo l'esperimento che ha visto protagonisti Zola Jesus e David Lynch, l'etichetta newyorchese pubblicherà il prossimo 13 novembre "The mystery of Heaven", prova sulla lunga distanza che ha visto impegnati il liutista Jozef Van Wissem e Jim Jarmusch, figura di spicco del panorama cinematografico indipendente a stelle e strisce già dietro la macchina da presa per - tra gli altri - "Ghost dog", "Coffee & cigarettes", "Dead man" e "Daunbailò", che lo vide dirigere John Lurie, Tom Waits e Roberto Benigni. I due hanno già reso disponibile in streaming il primo estratto dal disco, “Etimasia”.
Il duo, già titolare di un disco pubblicato qualche mese fa ("Concerning the entrance into eternity", dato alle stampe dalla Important Records), si formò nel 2006: stando a quanto dichiarato dallo stesso Jarmusch, i brani presenti in questa nuova prova in studio sono tutti firmati da Van Wissem. Olandese di Maastricht, classe 1962, Van Wissem è noto per il suo approccio sperimentali alle composizioni rinascimentali e barocche: il suo debutto discografico, "Retrograde, a classical deconstruction", risale al 2000.