Attendere prego...

Archivio News

"EUROPA - Cinema al femminile" proiezioni al Grenoble | lunedý 15 novembre un documentario tedesco e un lungometraggio-fiction slovacco: storie di famiglie, summer of love, diritti dell'infanzia e natura.

 News pubblicata il 12/11/2021
Cresce la curiosità per la rassegna EUROPA – Cinema al femminile ospitata
all’Institut français Le Grenoble di Napoli. La manifestazione, cominciata il 28 ottobre e in
calendario fino al prossimo 20 dicembre stavolta abbraccia due cineaste originarie della
Germania e della Slovacchia: Janna Ji Wonders e Iveta Grófová. I loro lungometraggi –
“Walchensee Forever” e “Piata Lod’ (Little Harbour)” – verranno presentati con due
proiezioni lunedì 15 novembre a partire dalle 17.30 e dalle 19.30. Ideata dalla produttrice
indipendente Antonella Di Nocera e coordinata da 15 06 Film con la direzione organizzativa
di Elisa Flaminia Inno, la rassegna nei prossimi lunedì proporrà anche incontri e
conversazioni con le autrici: il 22 novembre con la tedesca Sandra Wollner (The Trouble with
Being Born), il 29 con la polacca Agnieszka Smoczynska (Fuga) e la tedesca Alison Kuhn
(The Case You), il 6 dicembre con la belga della federazione francofona Paloma Sermon-Dai
(Petit Samedi) e il 13 dicembre con l’italiana Federica Di Giacomo (Liberami).
A introdurre il film di Wonders sarà Johanna Wand, addetto culturale del Goethe-Institut
Neapel, mentre il lungometraggio di Grófová sarà presentato dalla direttrice della fotografia
Denisa Buranová, dall’Ambasciatore della Repubblica Slovacca S.E. Karla Wursterová,
dalla Direttrice dell’Istituto slovacco a Roma ─Żubica Mikušová e dall’Alto funzionario
dell’Istituto slovacco a Roma, Monika Carta.
Note biografiche:
Janna Ji Wonders nasce in California nel 1978 da madre tedesca e padre americano. È cresciuta nei
pressi del lago Walchensee, in Baviera. Ha studiato all’Università di Cinema e Televisione di Monaco e
girato numerosi videoclip musicali. Walchensee Forever è stato presentato nella sezione Perspektive
Deutsches Kino del 70esimo Festival Internazionale del Cinema di Berlino nel 2020.
Iveta Grófová nasce nel 1980, è una regista slovacca e ha studiato all’Accademia delle Arti dello
Spettacolo a Bratislava. Il suo debutto alla regia è il film “Made in Ash” (2012) candidato slovacco per
l’Oscar per il miglior film in lingua straniera. Il secondo film, “Piata lo─Ć”, è stato proiettato al 67esimo
Festival Internazionale del Cinema di Berlino vincendo l’Orso di cristallo come Best Film in
Generation Kplus section.
comunicazione .:. GIANNI VALENTINO .:. gianvalentino@gmail.com .:. +393475491215
“L’intento di EUROPA - Cinema al femminile – spiega l’ideatrice Antonella Di Nocera – è
celebrare l’interscambio culturale, le idee e la creatività delle donne europee non solo
attraverso la proiezione di titoli emozionanti che non arrivano nei circuiti canonici della
distribuzione, e che quindi non sono adeguatamente valorizzati in Italia, ma anche con la
presenza delle registe in sala per dialoghi reali con il pubblico. È una rassegna in presenza che
evidenzia quanto sia indispensabile la riapertura delle sale post-pandemia Covid. Napoli si
conferma crocevia per la produzione e la fruizione del cinema di qualità. La presenza di tanti
istituti di cultura internazionali – ribadisce – ci rende felici e coscienti nella necessità di
collaborare per un fine unico. Mi auguro che le proiezioni siano trasversali, amate, e anche i
più giovani si lascino coinvolgere da queste visioni”.
Per la prima edizione, EUROPA - Cinema al femminile è organizzata con il contributo di
Regione Campania e Fondazione Film Commission Regione Campania, fortemente voluto da
EUNIC in collaborazione con Commissione Europea – Rappresentanza in Italia, e con
Accademia d’Ungheria in Roma, Ambasciata del Belgio - Rappresentanza della Comunità
Fiamminga e della Regione delle Fiandre, Ambasciata del Belgio - Wallonie-Bruxelles
International, Ambasciata della Repubblica di Lituania in Italia, Centro Ceco di Roma, Forum
Austriaco di Cultura Roma, Goethe-Institut Neapel, Instituto Cervantes Nápoles, Institut
Français Napoli, Istituto Bulgaro di Cultura, Istituto Polacco di Roma, Istituto Slovacco a
Roma. Si ringrazia Parallelo41 produzioni. La volontà è proporre al pubblico del Mediterraneo
una selezione tra le migliori opere filmiche recenti di talentuose registe del panorama europeo
con appuntamenti suddivisi in proiezione e incontro in sala con ciascuna autrice. Fino al 20
dicembre le registe europee si danno appuntamento a Napoli, attraverso complessivi 16
lungometraggi internazionali e 13 corti per un totale di 9 giornate di proiezione con
progetti provenienti da tredici paesi.
´éĚ Trailer Walchensee Forever: www.youtube.com/watch?v=PqRlM3mzik8
di Janna Ji Wonders, documentario, 110’, Germania 2020
In un viaggio a ritroso nel tempo, partendo dal ristorante gestito dalla famiglia sulle rive del lago
Walchensee, nella Baviera del Sud, arrivando alla “Summer of Love” vissuta negli anni ‘60 con la
sorella a San Francisco, Janna va alla scoperta dei segreti di famiglia per risalire alle diverse personalità
che compongono il suo albero generazionale. Una storia familiare senza tempo, sulla ricerca della
propria identità, sulla realizzazione personale, su amore, dolore, dipendenza, perdita, psicosi, nascita e
morte. Un film sul ciclo della vita.
´éĚ Trailer Piata Lod’ (Little Harbour”): www.youtube.com/watch?v=iU1NPy0skl8
di Iveta Grófová, fiction, 90’, Slovacchia 2017
La storia - ispirata a fatti realmente accaduti – di due bambini il cui gioco innocente cambierà per
sempre le loro vite. Jarka, dieci anni, vive con una madre che non è ancora pronta ad esserlo e però è
spinta dal desiderio di amare e di formare una famiglia, al punto che si ritrova a prendersi cura e a
proteggere due gemellini abbandonati. Jarka infatti, forma una “famiglia” con Kristian e insieme si
nascondono dagli adulti in un capanno dismesso. I due creano un loro mondo fatto di purezza e un
solido legame: durerà per sempre.
Info e programma completo: www.1506film.com e www.institutfrancais.it