Attendere prego...

Archivio News

Da Gay-Odin l'Ovo di Virgilio

 News pubblicata il 11/03/2019


Venerdì 29 marzo 2019 alle 16,30 in via Vetriera 12- Napoli Marisa del Vecchio Maglietta presenta la nuova sorpresa della storica fabbrica di cioccolato
Un progetto in collaborazione con ilmondodisuk edizioni
Incontro con lo scrittore Jean-Noël Schifano
che firmerà copie del suo “Dizionario appassionato di Napoli”
L’Ovo di Virgilio è il simbolo di Napoli, nascosto all’ìnterno del Castello sul mare, una leggenda
che sopravvive nel tempo. Lo troverete nella storica fabbrica di cioccolato Gay-Odin di via
Vetriera, 12, venerdì 29 marzo 2019, alle 16,30: è l’ovo di cui parla lo scrittore Jean-Noël
Schifano, cittadino onorario di Napoli e direttore, negli anni Novanta, dell’Istituto francese di via
Crispi (chiamato dai napoletani il Grénoble), in Dizionario appassionato di Napoli, un libro che
racconta la città dalla A alla Z.
L’autore incontrerà il pubblico e firmerà copie del volume pubblicato grazie a un’operazione di
crowdfunding promossa da ilmondodisuk.
L’iniziativa sarà presentata da Marisa del Vecchio Maglietta, amministratore unico dell’azienda
partenopea (con punti di vendita a Napoli, Roma e Milano)) insieme all’editrice Donatella Gallone.
Letture di Anna Maria Ackermann. Intervento musicale del chitarrista Franco Manuele.
GAY-ODIN E IL DIZIONARIO
Dalla voce Il Grénoble del Dizionario di JN Schifano:
… Con lo stesso Mangoni, abbiamo creato un cioccolato da uno dei miei sponsor (l’Istituto era
autogestito per più dell’80%), Gay-Odin, la più antica cioccolateria della Città, che fa arrivare i
suoi semi di cacao dal Togo dov’è nato l’Angelo nero… Ebbene, noi abbiamo fatto il Vesuvio di
cioccolato, un cioccolato adesso tipico nel mondo, e, come sintetizza il nostro architetto
luculliano: «Cioccolato, lava, passioni stratificate, creme calde consolidate. Il legame tra
cioccolatini e vulcani è più stretto di quanto sembri. Da cui l’idea di una linea di cioccolatini
simili, nella forma e nel sapore, a dei famosi vulcani. Il primo della famiglia è il Vesuvio. Amaro
all’esterno, amarissimo addirittura, come i popoli che ne abitano le pendici, come l’amaro
realismo dell’ironia, che contiene una passione seducente, inebriante, magma indurito al
rhum…».
L’illustrazione dell’invito è di Maria Carolina Siricio, tratta dal Dizionario.
Per partecipare all’evento si consiglia di prenotare al numero 081417843 o alla mail
info@ilmondodisuk.com.